Casa Cavassa: museo e territorio

Descrizione dell'attività

L’attività didattica è rivolta in particolare alle scuole del territorio saluzzese. Il progetto intende far conoscere ai ragazzi Casa Cavassa e il patrimonio storico-artistico locale attraverso la visita della chiesa di San Giovanni; mettendo in luce la stretta connessione che intercorre tra Museo e territorio e la fondamentale funzione di tutela e conservazione svolta dal Museo nei confronti delle testimonianze d’arte locali.
Qualora il Museo Casa Cavassa non sia conosciuto replicas de relojes dagli allievi, è possibile partecipare ad una visita preliminare del Museo. A questa seguirà una visita di approfondimento su una delle opere d’arte conservate nel Museo Casa Cavassa.
Le opere d’arte selezionate, che saranno analizzate mediante schede didattiche aventi una struttura interattiva, al fine di stimolare una osservazione partecipe da parte dei ragazzi, sono:
· Hans Clemer, La Madonna della Misericordia, polittico ligneo dipinto (1499-1500);
· Matteo Sanmicheli, portale marmoreo di Casa Cavassa (1518-1528);
· Pietro da Saluzzo (attr.), San Nicola da Tolentino, affresco strappato (sec. XV).

Ciascuna opera sarà occasione per affrontare aspetti diversi della storia dell’arte, ma in generale si orienterà la riflessione dei ragazzi su un doppio ordine di temi e problemi: da un lato l’analisi dell’opera come testimonianza storico-artistica, dall’altro il rapporto tra l’opera e il contesto originario di appartenenza, con riferimenti al quadro politico e culturale locale.
Ogni scheda è autonoma rispetto alle altre, per dare modo agli insegnanti di scegliere percorsi diversificati a seconda degli interessi e dei luoghi di provenienza dei ragazzi e per offrire la possibilità di ripetere più volte l’esperienza didattica in Museo.
Al termine della visita didattica è possibile svolgere un laboratorio per sperimentare le tecniche artistiche analizzate durante il percorso formativo.
I laboratori sono i seguenti: la pittura su tavola (percorso “Hans Clemer”); la decorazione a candelabra (percorso “Matteo Sanmicheli”); la tecnica del cartone e dello spolvero (percorso “Pietro da Saluzzo”).

 

Costo

€ 160,00 a classe + costo del biglietto d’ingresso (ingresso gratuito per scuole di Saluzzo)

Numero max alunni 25 replicas de relojes

Durata del percorso

itinerario: 4 h

 

 

 

Materiali

Per ogni classe viene consegnato al docente di riferimento un dossier contenente materiali di documentazione.

Ad ogni singolo bambino viene consegnato un quaderno didattico su cui disegnare e scrivere. E' utile che i bambini portino con sé una matita ed una replicas de relojes cartellina rigida su cui appoggiare il quaderno.