Sala XIV

Continua la visita guidata

< Indietro
Prossima sala >
La sala è molto piccola (probabilmente nel 1500 si trattava di un ambiente di passaggio). Le pareti sono decorate con un fregio restaurato e ridipinto da Giacomo Canova nel 1889-1890: su un fondo colorato spiccano elementi floreali e animali, tra i quali è inserito il motto dei Cavassa "Droit quoi quil soit". Attraverso una piccola porta di legno si accede ad un balconcino, che fa parte della torretta costruita tra il 1886 e il 1887 secondo il progetto di restauro del marchese Tapparelli, il quale voleva fornire ai visitatori una postazione privilegiata da cui ammirare gli splendidi affreschi di Hans Clemer "le Fatiche di Ercole".